lassieGioia e gaudio, sursum corda, alziamo i calici, che Ruphus non ha deluso le attese. Tutti voi, frementi in attesa di sapere quale sarebbe stato il fantastico regalo di natale di questo effervescente blog, che vi aspettavate al massimo un bel post a tema, magari dissacrante o filosofico o alternativo, ebbene tutti voi gioite, rallegratevi e felicitatevi, che Ruphus non vi regala niente meno che un nuovo blog, nato giusto ieri 25 dicembre come altra gente poi diventata famosissima. Signore e signori, ecco a voi l’omino uscito dall’ano di berlusconi, un microblog che vi farà compagnia ogni giorno dell’anno, un nuovo piccolo amico con cui scherzare, confidarsi e, perché no, ritrovare un sorriso che si credeva perduto.

Un limpido giorno di fine dicembre, stavo passeggiando per Roma badando più che altro ai casi miei, quando, giunto nei pressi dei Fori Imperiali, notai qualcosa di strano: ero giusto all’altezza dell’ano di berlusconi e vidi spuntare, tra le pieghe dell’importante sfintere, prima un braccino, che si agitava nel vuoto, incapace ad afferrarsi ad alcunché; e poco dopo, con visibile sforzo, seguire al braccino una testina, un altro braccino, insomma, tutt’un omino che, sfuggito ormai alla morsa rettale, si lasciò cadere sul marciapiedi, giusto davanti a me. L’omino si guarda intorno, visibilmente stupito del posto dove è capitato, lo spaventano le macchine e il frastuono, e decide infine di fidarsi di me, unico essere vivente che si è accorto della sua venuta in questo mondo. Un po’ a gesti, un po’ soffiando e squittendo come un cartone animato degli anni ‘70, mi fa capire di aver bisogno di qualcuno che diffonda il suo messaggio. Per questo è nato il presente blog, per dare voce a questo povero omino ed aiutarlo ad entrare nella nostra grande famiglia umana. Il resto, tutto il resto, ce lo dirà lui…

[dalla presentazione de l’omino uscito dall’ano di berlusconi]

Che dire, che aggiungere, che possiamo farci? Ruphus vi ha regalato un amico, chi trova un amico trova un tesoro, l’occasione fa l’Uomo Ragno, buone cose a tutti, per le classifiche di fine anno a tra pochi giorni.

Annunci